chiedi un preventivo

Rivestimento antistatico

I pavimenti antistatici trovano applicazioni particolari o per specifiche destinazioni d’uso dei locali dove può risultare importante che la pavimentazione possegga una conducibilità elettrica tale da evitare l’accumulo delle cariche elettrostatiche e le conseguente scarica elettrica. Tale necessità si riscontra ad esempio nelle sale operatorie, nelle industrie produttrici di componentistica elettronica e delle polveri da sparo, nelle industrie chimiche o laddove sia elevato il rischio di esplosioni. Pur mantenendo le proprie caratteristiche di base (basso spessore, monolicità, impermeabilità e resistenza meccanica), i rivestimenti resinosi possono essere modificati tramite l’aggiunta di sostanze altamente conduttive (polveri o microfibre), così da far trasferire le cariche dalla superficie alla presa di messa a terra.

Antistatico

antistatico
caratteristiche descrizione
Spessore 0,200 - 0,400 mm
Proprietà conferite al supporto impermeabilità, facilità di pulizia con ottima resistenza ai frequenti lavaggi, uniformità cromatica, ottime caratteristiche, estetiche, meccaniche e di resistenza all’usura
Aspetto estetico colorato, lucido, opaco, liscio con possibilità di pregio estetico
Applicazione a spatola e rullo frangibolle
Campi di impiego locali con traffico gommato anche intenso, industria alimentare, tessile, chimica, show-room, negozi, locali commerciali
Natura prodotti epossidiche “solvent free” o in emulsione acquosa; poliurietanica “solvent free”
Repav - Schema

Per particolari applicazioni, o per specifiche destinazioni d’uso dei locali, può risultare importante ed essere prerogativa essenziale che la pavimentazione possegga una conducibilità elettrica tale da evitare l’accumulo delle cariche elettrostatiche e le consquenziale scarica elettrica.

Si riscontra questa necessità ad esempio, in sale operatorie, industrie produttrici di componentistica elettronica, polveri da sparo, industrie chimiche o laddove sia elevato il rischio di esplosioni.

Pur mantenendo le proprie caratteristiche di base (basso spessore, monolicità, impermeabilità e resistenza meccanica), i prodotti resinosi possono essere modificati mediante l’aggiunta di sostanze altamente conduttive (polveri o microfibre) in modo da far trasferire le cariche dalla superficie alla presa di messa a terra.

Per aumentare ulteriormente la conducibilità del sistema resinoso, è possibile applicare prima della pavimentazione un reticolo composto da bandelle in rame collegate anch’esso alla essa a terra

RE.PAV. srl | 9, Via I Maggio - 55016 Porcari (LU) - Italia | P.I. 01675070468 | Tel. +39 0583 210687 | Fax. +39 0583 212132 | info@repav.it | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite